Pillole di: #CURIOSITÀDALMONDO

Pubblicato il

L’Akutaq, il gelato degli eschimesi

Ci spostiamo oggi in Alaska, dove migliaia di anni fa i nativi crearono una forma di gelato del tutto originale con gli ingredienti di cui disponevano. Sto parlando dell’Akutaq (dallo yupik “mescolare insieme”), anche detto gelato eschimese, un piatto a base di lardo di renna (o in alternativa caribù, alce o orso polare), olio animale, due tazze di neve fresca e bacche. Alcune varianti prevedono l’aggiunta di pesce e, più recentemente, di zucchero.

Pillole di: #armocromia

Pubblicato il

Molto spesso ci capita di comprare i nostri accessori in base al nostro gusto personale, ma se invece volessimo comprarli in base al metallo che ci valorizza di più?
Oggi vi lascio una breve guida d’acquisto dove capiremo insieme quale è il metallo che vi si addice di più in base alla vostra stagione cromatica.

Pillole di: #Viaggiemiraggi

Pubblicato il

Il re Carlo I di Romania visitò la regione della Muntenia nel 1866 e se ne innamorò perdutamente: boschi a perdita d’occhio in una cornice carpatica, aria fresca, una radura come quelle delle fiabe. Lì avrebbe costruito la sua tenuta reale e così, verso la fine del XIX e l’inizio del XX secolo, il re commissionò all’architetto Johann Schultz, a cui si unirono anche Carol Benesch e Karel Liman, la costruzione del neorinascimentale Castello di Peleș.

#UNINTSIGHTSEEING

Pubblicato il

“Più libri più liberi”: conquistare la propria libertà leggendo

In occasione della fiera “Più libri più liberi”, noi del blog dell’UNINT ci siamo recate con molto piacere al Centro Congressi di Roma La Nuvola nel giorno 8 dicembre. Quale passatempo migliore, in una grigia giornata di dicembre, se non quello dei libri? Per gustarsi un libro non serve per forza leggerlo (anche se ovviamente è quella l’attività principale da svolgere), è bello anche limitarsi a fare una passeggiata immersi nei libri, tra quei piccoli stand attaccati l’uno all’altro e così vicini a noi da sembrarci un po’ anche nostri.


In particolare, la fiera è dedicata alla piccola e media editoria che, tanto quanto le case editrici più diffuse, hanno un mondo racchiuso in loro tutto da esplorare.

Pillole di: #GreenTips

Pubblicato il

Non gettate l’acqua faba! L’aquafaba altro non è che il liquido di cottura di alcuni legumi, in particolare dei ceci, che può essere montato a neve esattamente come avviene con l’albume dell’uovo. Una volta montata a neve l’acquafaba può essere impiegata in diverse ricette vegane in sostituzione dell’uovo.

Pillole di: #CURIOSITÀDALMONDO

Pubblicato il

Il mate

Il mate o matè è una bevanda tipica del Sudamerica che si ricava dall’infusione di foglie di erba mate. Si segue lo stesso procedimento di preparazione del tè: le foglie di erba mate vengono fatte essiccare e poi tagliuzzate. Viene preparato in un contenitore dalla forma bombata, chiamato matero o porongo, e si beve con una cannuccia, chiamata bombilla. Il sapore di questo infuso è molto particolare e si sposa bene sia con i cibi dolci che con quelli salati.

Pillole di #ETIMOLOGICAMENTE

Pubblicato il

E tu come lo chiami?

L’ananas è un frutto esotico originario dell’America del Sud. Si tratta di uno dei frutti tropicali più consumati al mondo dopo la banana. Il principale produttore ed esportatore dell’ananas è il piccolo stato della Costa Rica. Fu Cristoforo Colombo, per via delle sue esplorazioni, a scoprire il futto decidendo di esportarlo. Nell’Ottocento, con l’invenzione del battello a vapore si espande.

#UNINTSIGHTSEEING

Pubblicato il

Milano: luci e resilienza

È facile per un romano fare ironia spicciola su Milano quando gli si chiede di parlare della città meneghina. “La cosa più bella de Milano è er treno pe’ Roma”: parole così strabordanti di contenuto che se Trilussa potesse tornare tra noi cederebbe volentieri la piazza a lui dedicata al poeta che proferì siffatto verso. Dal momento che noi di UNINTBlog siamo degli instancabili ricercatori, decidiamo che è arrivato il momento di scoprire se effettivamente il verso nasconde un fondo di verità e così io, insieme alle mie prodi compagne di viaggio, Silvia e Chiara, ci ritroviamo in una Termini ancora non illuminata dal sole, con gli occhi fissi sul tabellone delle partenze. L’Italo Roma Termini – Milano Centrale 9970 delle 7:30 del 5 dicembre 2022 è in partenza in orario.